MONDO WICCA

LA REDE WICCA
Osservare la rede noi dobbiamo
Con tutto lamore e fiducia che abbiamo
Vivi e poi vivere sappi lasciare
Onesto nel prendere e giusto nel dare
Devi tre volte il cerchio segnare
Perchè i maligni tu possa cacciare
Incatena la formula incatenala bene
Esprimila in rima come conviene
Dolce lo sguardo tocco leggero
Ascolta molto e parla sincero
Quando la luna va in crescendo
Runa di strega devi andar ripetendo
Quando invece la luna è calante
Ascolta l’ululato angosciante
Quando la luna nel cielo non vedrai
La mano alla madre baciar dovrai
E quando piena la luna rimane
Le attese del cuore non saran umane
Attento quando dal nord la tempesta viene
Chiudi le porte e molle le vele
Quando il vento dall est comincia a soffiare
Ci son novità e feste da fare
Quando il vento dal sud sta per arrivare
L’amor sulle labbra ti vuol baciare
Quando dall ovest il vento sussurrerà
Ogni cuore pace e riposo troverà
Nove legni nel calderone devono andare
Veloci nell accendere lenti nel bruciare
Sia il sambuco l’albero della signora
La sua cenere maledizioni sprigiona
Quando la ruota inizia a girare
Lascia i fuochi di Beltane bruciare
Quando la ruota a Yule è arrivata
Accendi il ceppo la testa del Cornuto va incoronata
Bada tu al fiore al cespuglio e al boschetto
E dalla signora sarai benedetto
E dove l’acqua si va ad increspare
Getta una pietra e la verità traspare
Quando un vero bisogno tu avrai
L’avidità altrui tu ignorerai
Con degli sciocchi il tuo tempo è sprecato
E come loro sarai giudicato
In gioia l’addio in gioia l’incontro
Cuore caldo e sorriso sul volto
Ricorda la legge del triplo
E’fatale ritorna tre volte sia il bene che il male
Se la fortuna è alle porte
Segna una stella sulla fronte
E che tu sia leale in amore
O anche il tuo amante sarà ingannatore
Sono otto le parole per noi
FINCHE’ MALE NON FAI FA CIO CHE VUOI.